blog

COVID-19, L’EMERGENZA NON FERMA LA CACCIA

Chi segue la politica italiana alla televisione, sui giornali e sul web, immagina che il lavoro delle Regioni, in questi giorni si concentri sulla salute, e su come portare cibo nei supermercati e reddito a chi ne ha meno o non ne ha più. Non è così, purtroppo. Un...

leggi tutto

PRATI DI TIVO, QUANTE BUGIE SUGLI O’BELLX!

Qualche giorno fa, una valanga si è staccata dalla parete Nord del Corno Piccolo, un centinaio di metri sotto alla vetta. La neve ha percorso il Camino di Mezzo e le rocce alla sua destra, ha traversato il Sentiero Ventricini e ha proseguito la sua corsa nel solco...

leggi tutto

ANCHE LE LIBRERIE, PRESIDENTE CONTE?

Il momento che stiamo attraversando è molto serio, e mi sembra che gli italiani si stiano comportando bene. Anche il Governo, dal presidente Conte al ministro Speranza e a tutti gli altri, nonostante qualche sbandata, sta dando una buona prova. Se si fa un paragone...

leggi tutto

CACCIA, NON SAREBBE ORA DI SMETTERLA?

Scattare questa foto, lo confesso, è stato doloroso. E’ successo in autunno, sulle Alpi orientali italiane. Non dico dove, perché gli uomini che avevano appena ucciso questo magnifico cervo erano perfettamente sereni, e hanno risposto con un sì e con un sorriso alla...

leggi tutto

IL KARAKORUM SBAGLIATO DI MATTEO RENZI

Qualche decennio dopo Fosco Maraini e Giotto Dainelli (che è stato anche l’ultimo podestà fascista di Firenze), il senatore Matteo Renzi ha lasciato la Toscana per il Karakorum. Di per sé non sarebbe una notizia, ed è legittimo e utile che un politico italiano...

leggi tutto

IL PRESIDENTE E IL GHIACCIAIO CHE MUORE

“En marche!”, in italiano “In marcia!”, potrebbe essere un richiamo durante una camminata in montagna. Invece è il nome del partito di Emmanuel Macron, il Presidente della repubblica francese, che due giorni fa si è affacciato dal belvedere del Montenvers su una Mer...

leggi tutto

I SENTIERI PERICOLOSI DI “ELLE”

"Elle", un mensile italiano che ha una testata francese e un editore americano, è certamente autorevole su molti temi, dalla salute alla moda e al lavoro. Da qualche giorno, però, l'edizione online del magazine diretto da Maria Elena Viola ha fatto un errore che...

leggi tutto

CANALONE DEL VELINO, UN DIVIETO SBAGLIATO E PERICOLOSO

Gli escursionisti, gli alpinisti e le associazioni che li rappresentano discutono molto, in questi giorni, della Riserva Naturale del Monte Velino e delle sue regole. Mi permetto di far notare a tutti, ma soprattutto a chi gestisce l’area protetta, che vietare d’inverno il Canalone del Velino, che è la via di discesa più rapida, è sbagliato e pericoloso.

leggi tutto

ASCOLI PICENO, LA MEMORIA E LA CENA DEI NOSTALGICI

I monti intorno ad Ascoli Piceno, porta dell’Appennino marchigiano, tra il 1943 e il 1944 hanno visto battaglie partigiane e rappresaglie naziste. Qualche giorno fa, un gruppo di nostalgici locali (tra loro politici e amministratori importanti) hanno cenato tra fasci e ritratti dei Mussolini. Un orrore, e un insulto alla piccola Anna Sparapani, bruciata viva dai nazisti dopo 349 giorni di vita.

leggi tutto

SHISHA PANGMA, IL TRIONFO DI NIRMAL PURJA

La notizia è arrivata in Europa nella notte. “MISSIONE COMPIUTA! Alle 8.58 ora locale, Nims e il suo team hanno raggiunto la vetta dello Shisha Pangma. I componenti della squadra sono Mingma David Sherpa, Galjen Sherpa e Gesman Tamang” recita lo stesso Nirmal Purja in...

leggi tutto

BENVENUTA, CASA DELLA MONTAGNA DI AMATRICE!

Domenica 22 settembre, ad Amatrice, è stata festeggiata la fine dei lavori della Casa della montagna, realizzata dal CAI con il decisivo contributo dell’ANPAS. E’ stato un momento importante, e per certi versi commovente. Ma il lavoro che inizia ora è altrettanto difficile. Ad Amatrice e sui Monti della Laga, per accogliere un numero crescente di appassionati di montagna, c’è ancora molto da fare. Auguri!

leggi tutto

SASSOLUNGO, C’E’ ANCHE L’INVERNALE DEI ROMANI

Sul Sassolungo e sulla Cima Grande di Lavaredo, negli anni, sono stati tracciati itinerari di difficoltà elevatissima. Quest’estate, con la partecipazione di Reinhold Messner e di Ivo Rabanser, verranno celebrati i 150 anni dalle prime salite delle due cime. La prima invernale del Sassolungo, compiuta nel marzo del 1952, è stata invece un exploit poco noto degli alpinisti della SUCAI Roma.

leggi tutto