blog

BUON COMPLEANNO, RIFUGIO SEBASTIANI!

Un secolo fa, nel massiccio del Velino, si registra un evento importante. Nella primavera del 1921, un gruppo di soci del CAI di Roma dà il via ai lavori per la costruzione di un rifugio. Per la Sezione è il quinto, dopo il Garibaldi e il Duca degli Abruzzi del Gran...

leggi tutto

8 AGOSTO, BUON COMPLEANNO ALPINISMO!

L’8 agosto di duecentotrentasei anni fa la storia delle montagne cambia per sempre. Alle 18.23 di quel giorno due uomini di Chamonix, il cercatore di cristalli Jacques Balmat e lo studente di medicina Michel-Gabriel Paccard, raggiungono per la prima volta i 4810 metri...

leggi tutto

ADDIO E GRAZIE, FRANCO PERCO

Due giorni fa, nella sua Trieste, se n’è andato un uomo che ha fatto molto per l’ambiente e i parchi nazionali italiani. Come spesso accade, purtroppo, la morte di Franco Perco, 83 anni, uno dei massimi esperti italiani di ungulati e di gestione della fauna selvatica,...

leggi tutto

BRUNO TRENTIN, LA CGIL E LA MONTAGNA

Sono entrato pochissime volte nel palazzo di Corso Italia 25, a Roma, che è stato aggredito qualche giorno fa dalla violenza di neofascisti e no-Vax. La prima volta, nell'estate di 32 anni fa, è stata per intervistare Bruno Trentin, un mito della sinistra e del...

leggi tutto

CHE ERRORE LA PRIMAVERA BLINDATA!

La primavera è una stagione meravigliosa. Le montagne sono ancora piene di neve, la campagna è verde e invitante, c’è spazio per praticare decine di sport e di attività nella natura. Agli italiani, come abbiamo saputo da poco, tutto questo è stato vietato per un...

leggi tutto

REPUBBLICA, I LAPSUS E IL VENTENNIO

Conoscendo bene la stampa italiana, so che quando la montagna va in prima pagina, e non c'è una tragedia di mezzo, bisognerebbe stare zitti e applaudire. E poi, da quando faccio questo mestiere, mi rendo conto che per i lapsus sono i nemici più insidiosi per...

leggi tutto

UN OMAGGIO A CESARE MAESTRI

Per generazioni di alpinisti e di semplici appassionati di montagna, italiani e non solo, Cesare Maestri è stato un mito. La sua velocità, la sua eleganza, il suo essere "contro" in una terra ordinata e democristiana come il Trentino lo hanno fatto amare al di là del...

leggi tutto