Dislivello: 530 m
Tempo: 3.45 ore a/r
Difficoltà: E

L’Appennino ha ripreso finalmente a imbiancarsi, ed è possibile utilizzare nuovamente le ciaspole, facendo ovviamente attenzione alle condizioni della neve. La lunga e panoramica cresta che conduce al Monte Orsello offre un itinerario panoramico, di grande suggestione, che può essere percorso facilmente con o senza le racchette da neve. Il tratto ripido è uno solo, e non pone solitamente problemi. L’accesso è comodissimo.
L’itinerario inizia dalla rotatoria all’ingresso di Campo Felice, accanto al ristorante La Vecchia Miniera e a una vistosa e deturpante pista artificiale per lo snowboard. Si può arrivare dal casello di Tornimparte della A24, dall’Aquila toccando Lucoli e Casamaina, o dall’Altopiano delle Rocche per il tunnel di Campo Felice.
Dal posteggio a sinistra dell’albergo si imbocca una strada sterrata, che costeggia due antenne, piega a destra, e poi torna a sinistra fino alla cresta (1650 m) che sale a Monte Orsello. Si può arrivare fin qui anche salendo direttamente, per ampi pendii. Si segue ancora per qualche metro il tracciato, poi si sale direttamente, in un largo vallone, toccando una capanna in pietra.
un tratto ripido porta a uno spuntone roccioso (1966 m, 1.15 ore), a destra del quale è una macchia di faggi. Continuando sul filo della larghissima cresta, in vista della conca aquilana e del Gran Sasso, si raggiunge la cima del Monte Orsello (2043 m, 0.45 ore). In discesa occorrono 1.45 ore.