LE DUE GRANDI IMPRESE DI ALEX TXIKON

LE DUE GRANDI IMPRESE DI ALEX TXIKON

Prima la pericolosa ricerca di Daniele Nardi e Tom Ballard sul Nanga Parbat, poi il tentativo di salire d’inverno il K2 e la rinuncia a 7050 metri a causa del vento. Il basco Alex Txikon, stavolta, ha dato al mondo una lezione di alpinismo e di vita.

CON LE CIASPOLE SUL MONTE MURO (ALPE DI LUSON, ALTO ADIGE)

CON LE CIASPOLE SUL MONTE MURO (ALPE DI LUSON, ALTO ADIGE)

Il crinale del Monte Muro è uno straordinario belvedere sulle Dolomiti e su un’ampia fetta dell’arco alpino. L’itinerario invernale per la vetta, su cui sorge un’altissima croce, coincide con quello che si segue a piedi in estate. Si parte dal posteggio di Pé de Börz, sulla strada per il Passo delle Erbe.

IL SENTIERO DI SANT’ANGELO IN LACU (PARCO DEI CASTELLI ROMANI, LAZIO)

IL SENTIERO DI SANT’ANGELO IN LACU (PARCO DEI CASTELLI ROMANI, LAZIO)

Accanto al Lago Albano, su cui si affaccia Castel Gandolfo, corre un viottolo frequentato per passeggiate e jogging. Più in alto, la comoda Via Francigena del Sud raggiunge il convento di Palazzolo. Un emozionante sentierino, segnalato e pulito da poco, permette di raggiungere le rovine dell’eremo di Sant’Angelo in Lacu, sorto nel Medioevo e distrutto nel 1773. Non ci sono difficoltà, ma qualche passaggio è un po’ esposto. Attenzione se c’è fango!