IL SENTIERO DELL’ANTICA VEIO E DEL PONTE SODO (PARCO DI VEIO, LAZIO)

IL SENTIERO DELL’ANTICA VEIO E DEL PONTE SODO (PARCO DI VEIO, LAZIO)

Veio, città etrusca a venti chilometri dal Campidoglio, è stata la prima grande rivale di Roma antica, un ruolo che è poi passato a Cartagine. Messa a ferro e fuoco nel 396 dalle truppe di Furio Camillo, la città antica offre al visitatore di oggi poche rovine e il fascino del Ponte Sodo, un tunnel scavato dagli Etruschi per far defluire le acque del torrente Cremera. Il Parco regionale di Veio tiene in discrete condizioni i sentieri, ma si possono sempre incontrare tratti fangosi o con vegetazione intricata.

DA FORCA DI VALLE AL RIFUGIO ORAZIO DELFICO (GRAN SASSO, ABRUZZO)

DA FORCA DI VALLE AL RIFUGIO ORAZIO DELFICO (GRAN SASSO, ABRUZZO)

Il piccolo rifugio Orazio Delfico, dedicato al primo esploratore (nel 1794) del versante teramano del Gran Sasso, offre uno straordinario panorama sul Paretone del Corno Grande, e si raggiunge con una piacevole escursione da Forca di Valle. Il rifugio, utilizzato in passato dai pastori, è stato ottimamente restaurato dai soci del CAI di Isola del Gran Sasso. Il sentiero, grazie all’esposizione e alla quota, è percorribile per gran parte dell’anno.